Ristoramento

Camminiamo alzando gli occhi al cielo, perchè l'aiuto ci viene da Colui che ha fatto il cielo e la terra (SALMO 121).

Questo puntinablu nei testi, è un invito a riflettere

Recensioni


Perciò, il giudizio si è tratto indietro, e la giustizia si è fermata lontano; poichè la verità è caduta nella piazza, e la dirittura non è potuta entrare. 15 E la verità è mancata, e chi si ritrae dal male è stato in preda. Or il Signore ha veduto questo, e gli è dispiaciuto che non vi era dirittura alcuna.16 E veduto che non vi era uomo alcuno, e maravigliatosi che non vi era alcuno che s'interponesse, il suo braccio gli ha operata salute, e la sua giustizia l'ha sostenuto (Isaia 59.14-16).
Poichè il Fanciullo ci è nato, il Figliuolo ci è stato dato; e l'imperio è stato posto sopra le sue spalle; e il suo Nome sarà chiamato: L'Ammirabile, il Consigliere, l'Iddio forte, il Padre dell'eternità, il Principe della pace (Isaia 9.5).
Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, ed io vi darò riposo. 29 Prendete sopra voi il mio giogo, ed imparate da me poichè io sono mansueto, ed umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre. 30 Perchè il mio giogo è dolce, e il mio carico è leggero (Matteo 11.28-30).
Sol ecco ciò che io ho trovato: che Iddio ha fatto l'uomo diritto; ma gli uomini hanno ricercati molti discorsi (Ecclesiaste 7.29).
Il giorno seguente, Giovanni vide Gesù che veniva a lui, e disse: Ecco l'Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo. 30 Costui è quel del quale io diceva: Dietro a me viene un uomo, il qual mi è antiposto; perciocchè egli era prima di me. 31 E quant'è a me, io nol conosceva; ma, acciocchè egli sia manifestato ad Israele, per ciò son venuto, battezzando con acqua. 32 E Giovanni testimoniò, dicendo: Io ho veduto lo Spirito, ch'è sceso dal cielo in somiglianza di colomba, e si è fermato sopra lui. 33 E quant'è a me, io nol conosceva; ma colui che mi ha mandato a battezzar con acqua mi avea detto: Colui sopra il quale tu vedrai scender lo Spirito, e fermarsi, è quel che battezza con lo Spirito Santo. 34 Ed io l'ho veduto, e testifico che costui è il Figliuol di Dio (Giovanni 1.19-24).

Il Redentore

divisorio

Il carattere unico delle parole del Redentore

Cap.57

Le memoria mi riporta ai miei anni di scuola. Una mattina uno dei professori ci parlò di un grave processo contro una donna, un criminale caso, che si stava svolgendo allora in un tribunale di giustizia. L'oratore più rinomato della nazione difendeva l'accusata. Il suo discorso fu pubblicato nei giornali più importanti. Il punto del suo dire che lo rese famoso e che fu ripetuto da molti, fu un paragrafo nel quale l'oratore citava alcune parole di Gesù Cristo. Il mio professore con le lacrime agli occhi, lesse la porzione del discorso dando enfasi alle parole: "Colui che è senza peccato getti il primo la pietra contro di lei".

Queste parole, ripetute più volte dall'oratore nella sua arringa, suscitarono un'onda di commozione in tutta l'aula.

A quel tempo io non avevo ancora letto la scrittura; fui però molto impressionato. Il fascino dell'eloquensa dell'avvocato difensore in quella causa, proveniva dalla citazione da lui fatta delle parole di Gesù. Queste parole, come una gemma scintillante, si staccavano dal resto del discorso e si elevavano solenni. Spesso ripenso all'entusiasmo del mio professore e considero il fenomeno, unico in tutte le letterature,che ogni qual volta una parola di Cristo è citata, essa da lustro all'intero soggetto, e rimane luminosa al di sopra di ogni espressione di uomo. Chi non crede alla deità di Cristo, Lo cita come il supremo appello e rimedio in ogni problema.

Il nostro soggetto non è Cristo in relazione al mondo scientifico, ma le redenzione della mente. Dalla storia risulta chiaro che la maggior parte di coloro che hanno cercato di risolvere, secondo teorie materialiste, il problema dell'al-di-là, hanno finito i loro giorni nella disperazione. Costoro hanno negato l'esistenza di Una Causa intelligente e di una Provvidenza nell'universo. Mentre attaccano il dogmatismo in religione, essi stessi sono divenuti dogmatici nelle solo asserzioni. Secondo loro, l'ordinamento del visibile si è formato per mera caotica attrazione dei corpi. Se esaminiamo al microscopio i capolavori dei più grandi pittori, scopriamo che non una parte, anche minima, è perfetta, eppure gli artisti hanno passato anni e anni nello studio diligente. Esaminiamo invece un semplice filo d'erba o il più piccolo insetto, scopriamo perfezione e tanto nell'assieme quanto nei particolari.

Si noti l'assurdità dei materialisti: mentre uomini d'ingegno non possono fare nulla perfetto, una forza caotica avrebbe creato perfezione in ogni dove. L'uomo non è capace di descrivere questa causa di tutte le cause. Il Signore Gesù Cristo ha affermato in poche parole che nessuno conosce il Padre se non il Figliuolo e coloro ai quali il Figliuolo vorrà rivelarlo.

Vi è una confusione in tutti i rami della religione. Ognuna di esse pretende qualche cosa dalle parole di Gesù. Ricordo una conversazione avuta con un teosofo di alta cultura. Egli disse fra l'altro, che il Redentore del secolo è colui che deve abilitarci per un'ulteriore avanzata nel futuro. Egli ammise che il Redentore di questo secolo è Gesù Cristo.

Egli ci ha promesso che molte cose che non comprendiamo oggi, ci diverranno chiare nel futuro; che Egli, essendo la Luce, quelli che Lo seguono non rimarranno nelle tenebre. Riguardo ai luoghi, Egli disse che nella casa del Padre vi sono molte stanze.

Continua ...

Vai all'elenco dei Libri Lasciaci un tuo commento, ci spronerà a servirti ancora
Free Guestbooks by Bravenet.com
Il contenuto di questo sito è di proprietà dell'autore. Può essere usato liberamente citando la fonte.