RISTORAMENTO

Camminiamo alzando gli occhi al cielo, perchè l'aiuto ci viene da Colui che ha fatto il cielo e la terra (SALMO 121).

Questo puntinablu nei testi, è un invito a riflettere

C'è speranza per te

EGLI è venuto in casa sua e i suoi non lo hanno ricevuto; ma a tutti quelli che lo hanno ricevuto Egli ha dato il diritto di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel Suo Nome.Giovanni 1.11-12

C'è speranza per te

divisorio

Giovanni 1.1-14

Ci sono momenti in cui non è facile andare avanti, e forse oggi anche tu stai passando momenti difficili. Il nostro desiderio è di farti partecipe di ciò che abbiamo ricevuto e senza pagare nulla. Lo so che è difficile pensare che oggigiorno ci sia ancora qualcosa che non costi nulla, ma da quando abbiamo imparato ad avere fiducia in Gesù, anche se ci sono momenti difficili, abbiamo la Sua pace nel cuore e la certezza che non saremo sopraffatti.

Bene, il sacrificio di Gesù sulla croce è quanto di più gratuito ci possa essere. Il suo sacrificio è stato necessario per darti la possibilità di avere pace in terra e soprattutto pace con Dio. Non ci sono limiti alla Sua misericordia, non c’è peccato che Lui non possa perdonare né problema che non sappia risolvere. La sola condizione che viene posta è CREDERE! Credere che Lui ti ama ancora, credere che Lui ti sta cercando, credere che Lui è morto per te affinchè tu possa vivere con Lui. Non c’è molto da fare ma di sicuro è indispensabile credere davvero e col cuore.

Se qualcuno ti dicesse che in un certo luogo troverai un tesoro, la sola cosa che dovresti fare è credere, ma se non vai a cercarlo anche se ci credi non lo troverai mai. Se dunque tu dici di credere ma non vai a cercare Colui che ti vuole dare la vita è come se non credessi. Pensaci un poco! Quanto vale la tua vita per te? Saresti tu disposto a morire per un altro? Una persona sana di mente vuole vivere e riconosce che la cosa più grande che ha è la vita. Bene, Gesù ha dato il bene più grande che aveva, l’ha messo a disposizione della giustizia di Dio, affinchè tu e io potessimo guadagnare la vita; si la vita eterna. Così per la sua morte abbiamo ricevuto la possibilità di vivere eternamente. Affinchè questo miracolo possa avvenire è necessario andare da Gesù, e col cuore ringraziarlo e accettarlo quale Re della tua vita. E’ forse troppo? Come se non bastasse, Gesù è anche resuscitato e vuole vivere nel tuo cuore, ma se non apri la porta Lui non può entrare e dopo un poco di tempo se ne andrà. Non lasciarlo andare via! Pregando con fede, digli che hai bisogno della sua pace, del suo perdono per tutti i tuoi peccati e che l’aria che respiri attorno a te è soffocante e non ti da pace. Sappi, che nel momento in cui tu lo accetterai PER FEDE, comincerà in te un’opera nuova, e man mano che Lo lascerai entrare nel tuo cuore, Lui provvederà a sanarti nell’anima e nello spirito. I tuoi pensieri cambieranno indirizzo e comincerai a pensare alle sue promesse. Ricorda che Giovanni nel suo evangelo scrive: “A coloro che Lo hanno ricevuto (nel cuore) e cedono nel Suo Nome (il Suo amore per te), Lui ha dato il diritto di essere fatti figli di Dio.” Giovanni 1° capitolo.

Come vedi tutto è gratuito, non devi pagare nulla a NESSUNO. Crederai davvero che la tua salvezza e redenzione dipende esclusivamente dalla fede? Chi ti manda questo messaggio sa per esperienza che ogni bene dipende da Dio e che Lui da liberamente ad ognuno secondo la fede. Anche se tu sei portato a pensare diversamente a motivo di tutto ciò che ti circonda, non credo ti fermeresti di fronte agli ostacoli avendo la certezza che alla fine della strada troverai un tesoro. Come vedi, ogni giustificazione è figlia dell’incredulità. Fermati dunque e considera con attenzione ciò che davvero l’anima tua ha bisogno, perché i beni terreni durano il tempo di una vita e non è nemmeno detto che siano il massimo bisogno. L’eternità è davanti a te e ti aspetta come aspetta ogni essere umano che se ne va e ciò che avrai guadagnato in questa vita ti lascerà, ma se afferri la mano di Colui che ti ha sempre amato, allora sarai messo al sicuro da un giudizio irrevocabile ed eterno. Lo so che tu sei tentato di pensare che ciò che ti sto dicendo non è vero, ma dimmi, cosa ti costa credere? Provare? Sono sicuro che se ti avessero chiesto dei danari per l’eternità, avresti accettato, mentre invece, siccome devi solo crederci e non ti costa nulla, sei ricalcitrante.

Così disse Gesù: “Chi crede in me, benché sia morto, vivrà (Giovanni 11.25)”. Coraggio dunque, ritirati nella tua stanza e invocalo con sincerità, mettilo alla prova, perché Lui vuole essere messo alla prova. Raccontagli tutti i tuoi travagli come faresti con un vero amico, perché Lui non ti giudica. Non ti biasima, perché sa che sei un uomo di terra, ma ti tende la mano per redimerti da questa condizione di peccato e darti la sua pace. LA SUA PACE.

Ti benedica il Signore della terra e del cielo che già ti ha dato Gesù, Suo figlio, come unica via di salvezza e di speranza. Prima che tu decida di fare un passo verso di Lui, ecco, Lui lo ha fatto verso di te. Ringrazialo e si aprirà davanti ai tuoi occhi una strada, quella della vita.

Lasciaci un tuo commento, ci spronerà a servirti ancora
Free Guestbooks by Bravenet.com
Il contenuto di questo sito è di proprietà dell'autore. Può essere usato liberamente citando la fonte.